Guida di Praga,  Praga in 3 giorni

Praga in 3 giorni

 Praga in quanto tempo?

sicuramente ci vuole una vita per conoscere completamente una città, la sua storia, le sue tradizioni, i suoi piccoli segreti  e luoghi particolari.

 il minimo sicuramente solo tre giorni pieni,  di cui uno da dedicare alla visita del centro con la città vecchia, Ponte Carlo e mala strana,  il secondo, almeno metà giornata, ha una visita come si deve al castello per poi poter dedicare l’ultima giornata e mezzo ad esplorare le zone poco battuti dai turisti ( per esempio Vysehrad il parco di Letna, Zizkov)  oppure scegliere tra qualche museo.

Ogni volta che si vuole pianificare l’entrata al monumento a Praga bisogna tener conto che almeno mezz’ora  viene dedicata a ciascun monumento, contando sia il tempo di arrivarci virgola fare eventuali biglietti, entrare ed ammirare le opere esposte. 

 Per le entrate va anche tenuto conto  che normalmente gli orari di apertura al pubblico di musei sinagoghe e chiese  è dalle 10 di mattina fino alle 4 (in inverno) o le 5 (in estate) del pomeriggio e che la distanza tra vari edifici potrebbe essere un ostacolo anche disponendo di un abbonamento ai mezzi pubblici.  per esempio può essere molto complicato in un solo giorno pianificare sia la visita dei musei ebraici che degli interni del Castello. Questo sicuramente va fatto in due momenti diversi. 

GIRO GUIDATO IN ITALIANO A PRAGA
giro completo del centro di Praga
visita guidata di Praga in italiano
GIRO GUIDATO DEL CASTELLO
giro in italiano del castello di Praga
guida del castello di Praga

Un programma di massima per 3 giorni a Praga potrebbe essere così:

 primo giorno:  visita generale di tutta la città.  sia zona Città vecchia, che mala strana e quartiere ebraico senza direi pianificare alcuna entrata a pagamento,  così da farsi meglio un’idea anche se i luoghi rispettano le nostre aspettative. se non si è stanchi magari usare il tardo pomeriggio per una passeggiata lungo il fiume per  ammirare i palazzi Liberty lungo la Moldova, il Teatro Nazionale, la casa danzante e magari anche fare una capatina a Vysehrad.

Secondo giorno:  visita al castello. Contando che la concentrazione di monumenti da vedere è l’estensione  di tutta l’area comporterà almeno un 4 ore buone di visita, che possono ridursi solamente nel caso non si voglia entrare all’interno dei monumenti del Castello ma oggettivamente credo sia l’unica cosa che a Praga totalmente inutile da visitare se si rinuncia a fare gli ingressi in quanto è il valore aggiunto della zona.  ricordate che dentro il castello si trova la Cattedrale di San Vito, la quale durante la domenica mattina oppure durante altri giorni di festività religiosa, la troverete chiusa per la celebrazione della Santa Messa e normalmente alla fine della stessa ci sono già lunghe code per accedere alla cattedrale.

 Il terzo giorno può essere completamente a disposizione per uno o due musei ( altro tempo non resta)  della città per visitare altre chiese. quando pianificato il viaggio potreste tener conto del fatto che la domenica  al castello si celebra la messa e che lunedì molti musei sono chiusi.